TwitterFacebookGoogle+

3 italiani scomparsi in Messico, Farnesina sta seguendo caso

Tre italiani sono scomparsi in Messico dallo scorso 31 gennaio. Si tratta di Raffaele Russo, venditore ambulante, di suo figlio Antonio e del nipote Vincenzo Cimmino, originari di Napoli. Si trovavano a Tecalitlan, nello stato messicano di Jalisco, nella parte occidentale del Paese. Lo si apprende dalla Farnesina che sta seguendo il caso “in stretto contatto con l’ambasciata italiana a Città del Messico e le autorità locali”. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.