TwitterFacebookGoogle+

70 anni di Cna con Napolitano e Boschi

Una giornata per aprire ufficialmente le celebrazioni per il 70mo anniversario della fondazione della CNA, che nacque a Roma per iniziativa di 24 artigiani, il 9 dicembre 1956, di fronte al notaio Angelo Ventura.

Apre il presidente della CNA Daniele Vaccarino. A seguire gli interventi del Presidente Emerito della Repubblica Giorgio Napolitano e del Ministro per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi. Condurrà Dario Laruffa (TG2). La mattina sarà anche l’occasione per presentare due volumi sulla storia della confederazione, curati dal prof. Marco De Nicolò, e premiare due imprenditori che rappresentano storie, territori e periodi differenti: Leo Celotti ed Elisa Fazio.

La CNA rappresenta e tutela gli interessi e delle micro, piccole e medie imprese, operanti nei settori della manifattura, costruzioni, servizi, trasporto, commercio e turismo, delle piccole e medie industrie, ed in generale del mondo dell’impresa e delle relative forme associate, con particolare riferimento al settore dell’artigianato.

La mission della CNA è di dare valore all’artigianato e alla piccola e media impresa, proponendosi come loro partner per lo sviluppo e promuovendo il progresso economico e sociale. L’obiettivo è perseguito attraverso un’organizzazione strutturata e diffusa, un sistema di società che offre servizi integrati e consulenza personalizzate alle imprese.

Artigiani, micro e piccole imprese conservano un ruolo trainante nella ripresa dell’occupazione in Italia. Nonostante la riduzione degli incentivi alle assunzioni, nei primi cinque mesi l’incremento del 2016 è uguale a quello del 2015: +2,5%. A maggio scorso l’incremento è stato dello 0,5% rispetto ad aprile e del 2,6% su maggio 2015. A rivelarlo è l’Osservatorio mercato del lavoro CNA, curato dal Centro studi della Confederazione, che analizza mensilmente l’andamento dell’occupazione in un campione di 20.500 imprese artigiane, micro e piccole con 125mila dipendenti complessivi. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.