TwitterFacebookGoogle+

La gita con annessa apparizione dell’imbroglio più pacchiano del mondo

Turismo religioso – “Con 325 euro vedrete la Madonna apparire”
Mag 16, 2016 –
corbetta 325 euro per vedere madonna Medjugorje.
Il turismo religioso a Medjugorje vale 11 miliardi l’anno: incredibile abuso della credulità popolare
A Corbetta, in provincia di Milano, un’associazione di cattolici integralisti, seguaci di Padre Pio, promette l’apparizione della Madonna di Medjugorje a tutti quelli che prenderanno parte al pellegrinaggio. Costo della ‘gita’: 325 euro, apparizioni e miracoli compreso. Il business del turismo religioso tra fede e superstizione

16 MAGGIO 2016

di Redazione

CORBETTA (MILANO) – “Assisteremo all’apparizione del 2 giugno”. C’è scritto proprio così sul volantino di un gruppi di cattolici integralisti che raccolgono adesioni per un pellegrinaggio in una delle mete più gettonate del turismo religioso: Medjugorje, nella Bosnia-Erzegovina. E non si sa se scomodare il codice penale (scegliendo tra l’articolo 661 relativo all’abuso della credulità popolare e l’articolo 643 sulla circonvenzione di persone incapaci) oppure se farsi una risata e passare oltre.

Gli organizzatori

L’iniziativa è organizzata da un’associazione di matrice cattolica: il ‘Gruppo solidaristico Padre Pio e Giovanni Paolo II’, del quale però non esiste traccia neppure su internet. Eppure gli attivisti ci sono. E girano per la città vendendo la loro ‘gita’, apparizione della Madonna inclusa, al modico prezzo di 295 euro. Ma se i partecipanti saranno meno di 50, allora la cifra sale a 325 euro.

Il viaggio e l’apparizione

Si parte il 31 maggio e si torna il 5 giugno. Il pacchetto completo, come da manifesto, comprendeun sacco di cose: viaggio con pullman GT di recente immatricolazione e due autisti, albergo 3 stelle, bevande ai pasti, assicurazione, accompagnatore, mance, escursioni nella splendida Mostar, nonché alle cascate, a Podbrdo, a Krizevac. E poi il pezzo forte: l’incontro coi veggenti. Gli organizzatori ci tengono però a precisare un dato piuttosto interessante: “Nella ricorrenza dell’apparizione (della Madonna, ndr) gli hotel rincarano i prezzi”. Hai capito? Dev’essere una cosa seria, quest’apparizione. Volete forse farvela sfuggire solo per non scucire 325 euro? Accattoni che non siete altro.

Le mille facce del business

Sembra incredibile, ma il turismo religioso non conosce crisi e naviga sempre a gonfie vele. Quello di Medjugorje, poi, è un vero e proprio business: un giro di affari da 11 miliardi di euro solo nel 2015, cui si aggiunge la bellezza di 90 milioni di euro l’anno spesi dai turisti in oggetti sacri, ristoranti e hotel. I guadagni sono ripartiti anche con la chiesa cattolica bosniaca, che l’anno scorso avrebbe incassato 290 milioni di euro solo in donazioni. E vogliamo parlare dei commercianti autoctoni? Molti di loro non avrebbe neppure la licenza e il ‘nero’ pare essere il miglior sistema di pagamento, tanto da calcolare fino al 70% degli incassi non dichiarato. E ancora, la tassa di soggiorno vale 600.000 euro euro l’anno, anche se ben poco resta nelle casse del paesino della Bosnia- Erzegovina (40.000 o poco più). Con Medjugorje, insomma, ci guadagnano tutti. Tranne i residenti.

http://laici.forumcommunity.net/?t=58875707

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.