TwitterFacebookGoogle+

A Ferragosto tutti al mare, record prenotazioni on line

Roma – Sulle spiagge italiane sara’ un Ferragosto sold out, migliore anche del 2015, l’anno del grande ritorno dei turisti sotto l’ombrellone. Nove giorni da record dal 13 al 21 agosto, e crescono al galoppo le prenotazioni on line, soprattutto dall’estero.

Lo afferma un’indagine della Cna, dalla quale si evince che una famiglia di quattro persone (due adulti e due bambini) spendera’ mediamente 444 euro. Sulle spiagge nostrane, insomma, torna il binomio Ferragosto & ombrellone. Sara’ un Ferragosto d’oro, sottolinea la Cna, anzi, un poker d’oro (quattro sono i giorni del ponte piu’ bollente dell’anno). Ne e’ convinto il campione di 423 titolari di stabilimenti (situati in 49 localita’ marine italiane),individuati tra gli aderenti a Cna Balneatori, che hanno preso parte a una indagine, effettuata dal primo all’otto agosto, per verificare lo stato di salute del turismo costiero del nostro Paese nel periodo 13/21 agosto.

Il periodo piu’ caldo della stagione, quello in cui i vacanzieri sono disposti a spendere di piu’, quello che orienta i conti dell’intero anno. Si va dal 98 per cento di posti prenotati in Liguria e Sardegna al 95 per cento di Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Sicilia e Toscana; dal 90 per cento di Campania e Veneto all’85 per cento di Abruzzo, Calabria, Lazio, Marche e Molise. A guidare la classifica degli incrementi rispetto al 2015 il Friuli Venezia Giulia e il Veneto (+15 per cento). Toccano il +8 per cento Basilicata, Liguria, Puglia e Sardegna. Registrano il +5 per cento Campania, Emilia Romagna, Sicilia e Toscana. Al +3 per cento arriva il Lazio.

Andamento stabile per Abruzzo, Calabria, Marche e Molise. C’e’ posto per te (anche a Ferragosto). Nonostante il momento particolarmente felice vissuto dalle spiagge italiane, chi volesse trascorrere al mare il ponte di Ferragosto (o l’intera settimana che ruota intorno alla festivita’ introdotta dall’imperatore romano Augusto) ha ancora qualche chance. In particolare, secondo le indicazioni degli associati a Cna Balneatori, c’e’ posto (ma ovviamente la disponibilita’ cala di continuo) in Abruzzo (Pescara e Montesilvano),Calabria (Condorfuri),Lazio (Anzio e Ardea),Marche (Pesaro) e Molise (Campomarino e Termoli). Cna lamenta pero’ che le vacanze sono troppo concentrate. Gli stabilimenti balneari italiani continuano a soffrire l’eccessiva polarizzazione delle ferie. I turisti che hanno prenotato cabine, ombrelloni e lettini si concentrano perlo piu’ nei nove giorni che vanno dal 13 al 21 agosto.

Ma quanto spende per servizi, cibo e bevande una famiglia di quattro persone (genitori e due bambini) che sceglie le spiagge italiane a Ferragosto e dintorni? Calcoli alla mano, realizzati tenendo conto dei listini, nei nove giorni che registrano il picco di prenotazioni la spesa va da un minimo di 360 a un massimo di 495 euro, con una media di 444 euro.

La spesa quotidiana per la famiglia tipo va dai 40 euro di Basilicata, Calabria e Molise ai 45 di Campania e Marche, dai 50 di Abruzzo, Lazio, Puglia e Sicilia ai 55 euro di Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Sardegna, Toscana e Veneto. n un mondo che viaggia sempre di piu’ in rete non poteva sfuggire alla regola il turismo balneare. La percentuale di vacanzieri che hanno prenotato on line tocca addirittura il 45 per cento del totale in Emilia Romagna. Con Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana e Veneto a tallonarla al 40 per cento.

A trainare questa modernizzazione sono principalmente i turisti stranieri. Quattro vacanzieri su cinque che hanno prenotato in rete in Molise provengono dall’estero. E tre su quattro gli stranieri che lo hanno fatto nel Lazio e in Sardegna. Ma la quota e’ dappertutto alta e non scende sotto il livello del 60 per cento segnato dalla Calabria. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.