TwitterFacebookGoogle+

A Napoli non nevicava così tanto da 62 anni. La situazione alle 11

Napoli si è svegliata sotto la neve che nelle prime ore del mattino ha continuato a scendere copiosa fino al mare. I

Le scuole

l sindaco Luigi de Magistris, che aveva stabilito la regolare apertura delle scuole, ha cambiato idea e ordinato la chiusura degli istituti di ogni ordine e grado, inclusi i nido.

I trasporti

Circolazione ferroviaria fortemente rallentata nel nodo di Napoli. I servizi alta velocità tra Napoli e Roma sono stati ridotti. Anche il traffico regionale in Campania è fortemente condizionato. Nel nodo di Piazza Garibaldi si sono registrati disservizi per i treni e anche per i convogli della linea 2 della metropolitana che e’ sempre gestita dalle Fs. Molti automobilisti, che si sono avventurati in strada anche senza gomme da neve o catene, hanno avuto problemi, creando blocchi momentanei alla circolazione soprattutto nella zona collinare e in quella del Frullone. Disagi anche in tangenziale.

Linea 1 del metro ferma sull’intera tratta. Va avanti a singhiozzo il trasporto metropolitano su ferro, mentre il servizio su gomma è stato sospeso.

Voli bloccati a Capodichino per scarsa visibilità. La fitta neve impedisce di avere il controllo in fase di decollo e atterraggio e quindi sono stati fermati gli aeromobili nello scalo aereo di Napoli. Solo un volo è decollato alle 6, prima che si infittisse la nevicata.

L’ultima volta che il capoluogo campano aveva assistito a una simile nevicata è stato nel 1956. In anni più recenti solo nel 1985 la neve era caduta abbondante ma soprattutto nelle zone collinari, dove qualcuno inforco’ anche sci o preso lo slittino.

Avellino

La tregua annunciata per il maltempo non c’è stata e in Irpinia la neve che cade abbondante ha paralizzato le strade, non solo quelle extraurbane ma anche quelle del centro, dove i problemi maggiori sono causati dal ghiaccio. Le difficoltà maggiori riguardano i collegamenti extraurbani: il trasporto pubblico ha subito gravi rallentamenti con corse soppresse verso Napoli e Salerno per via della chiusura a singhiozzo dell’autostrada A16 Napoli-Canosa e del raccordo autostradale Avellino- Salerno, per consentire ai mezzi spazzaneve di entrare in azione. Lunghe code si formano all’ingresso dell’autostrada La circolazione dei tir sopra le 7,5 tonnellate è vietata. Non va meglio nel Sannio dove le zone più colpite sono la Val Fortore e l’alto Tammaro. Percorribili solo con catene e mezzi fuoristrada la statale Appia e la statale Telesina dove i mezzi pesanti non possono circolare.

Benevento

Numerosi tamponamenti per via del ghiacchio. I mezzi spargisale sono entrati in azione. 

Caserta

Tutto il Casertano si è svegliato anche oggi sotto la neve. Le temperature rigide di questa notte hanno ghiacciato molte strade, rendendone alcune impraticabili. In alcune zone è impossibile circolare senza pneumatici termici. Difficoltà di circolazione sulla strada tra Maddaloni e Caserta, ma anche nell’agro aversano, sulla provinciale che collega Aversa e Caivano, passando per i comuni a Nord di Napoli, come a Frattamaggiore

Salerno

La provincia di Salerno si è risvegliata sotto un’abbondante nevicata. Il sindaco del capoluogo, Vincenzo Napoli,  disposto la sospensione delle attività didattiche di tutte le scuole. I mezzi del nucleo comunale di Protezione Civile sono all’opera dalla notte scorsa. I comuni che ospitano i campus universitari, i vertici dell’Università resteranno chiusi: ricalendarizzate le sedute di laurea previste Nevicate abbondanti anche in Cilento. Vengono segnalate lastre di ghiaccio a Montesano sulla Marcellana.  

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.