TwitterFacebookGoogle+

Abi: mutui a famiglie +0,8% a gennaio

(AGI) – Roma, 15 mar. – Si conferma in ripresa il mercato dei mutui in Italia. Lo afferma l’Abi nel suo ultimo rapporto aggiungendo che “sulla base degli ultimi dati ufficiali disponibili, relativi a gennaio 2016, l’ammontare complessivo dei mutui in essere delle famiglie ha registrato un variazione positiva dello 0,8% nei confronti di fine gennaio 2015”.
Sul fronte dei depositi, a fine febbraio sono aumentati, di 44,5 mld di euro rispetto all’anno precedente (su base annua, +3,5% in lieve accelerazione rispetto al +3,3% di gennaio), mentre diminuisce, su base annua, la raccolta a medio e lungo termine cioe’ tramite obbligazioni, (a febbraio 2016: -14,4%, segnando una diminuzione su base annua in valore assoluto di 62,3 miliardi di euro). L’andamento della raccolta complessiva (depositi da clientela residente + obbligazioni) registra a febbraio 2016 una variazione su base annua di -1%. Dalla fine del 2007, prima dell’inizio della crisi, ad oggi la raccolta da clientela e’ passata da 1.513 a 1.678,2 miliardi di euro, segnando un aumento – in valore assoluto – di circa 165,5 miliardi.
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.