TwitterFacebookGoogle+

Abu Ahamad, sospetto 'regista del terrore'

Parigi – Secondo gli investigatori dell’anti-terrorismo francese c’è un solo uomo dietro l’organizzazione degli attacchi terroristici a Parigi e a Bruxelles. I sospetti sono su un cittadino belga di origini marocchine, Oussama Ahmad Atar, nome di battaglia Abu Ahmad, veterano del jihad anche se di soli 32 anni di età.

Lo hanno riferito in via riservata fonti inquirenti, citate dal quotidiano ‘Le Monde‘, a detta delle quali l’uomo apparterrebbe allo Stato Islamico e avrebbe agito dalla Siria. Già noto agli investigatori, Abu Ahmad finora era tuttavia stato collegato solo agli attentati in Belgio, mentre adesso è stato posto direttamente in relazione anche con le stragi nella capitale francese: in particolare, avrebbe ingaggiato due kamikaze iracheni che un anno fa si fecero saltare in aria all’esterno dello Stade de France gremito di spettatori. 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.