TwitterFacebookGoogle+

Abusi su minori in Cile, arrestato padre Óscar Muñoz

L’ex cancelliere della diocesi di Santiago si era autodenunciato lo scorso gennaio. È stato fermato dalla polizia con l’accusa di aver abusato sessualmente di 7 minorenni. 

PAOLO PETRINI –

L’ex cancelliere dell’arcidiocesi di Santiago di Cile, padre Óscar Muñoz Toledo, il quale nel gennaio 2018 si era auto-denunciato per aver abusato di alcuni minorenni (tra di loro anche suoi perenti) è stato arrestato dalla polizia e nelle prossime ore dovrà comparire di fronte al giudice. L’accusa è di aver violentato almeno 7 minorenni.

Muñoz, cancelliere e parroco, 56 anni, è prete dal 2000. Il sacerdote è stato sospeso, allontanato e interdetto dall’esercizio pubblico del ministero. Dopo l’indagine localeil dossier è stato trasmesso alla Congregazione per la dottrina della fede e la notizia è stata resa pubblica (24 maggio 2018) sul sito web della diocesi.

Nel giugno scorso la magistratura cilena aveva ordinato una perquisizione negli uffici della curia della capitale e aveva sequestrato diversi documenti. Altre carte sono state prelevate nella diocesi di Rancagua, dove sotto inchiesta sono finiti alcuni sacerdoti sospettati di aver messo in piedi una rete di frequentazioni omosessuali e pedofile che utilizzavano i social media per gli adescamenti.

L’ex cancelliere della curia di Santiago del Cile era la persona che riceveva le dichiarazioni delle vittime padre Fernando Karadima, l’abusatore seriale che ha goduto di coperture ad alto livello.

http://www.lastampa.it/2018/07/13/vaticaninsider/abusi-su-minori-in-cile-arrestato-padre-scar-muoz-9JW4BkQJlOdY3woS38Xq6K/pagina.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.