TwitterFacebookGoogle+

Accoglienza Ue. L’Austria respinge gli immigrati, rimandandoli in Italia

Accoglienza Ue. L’Austria respinge gli immigrati, rimandandoli in ItaliaQuarantotto immigrati sono stati fermati in Austria su treni provenienti dall’Italia, erano diretti in Germania. In meno di 24 ore sono stati rispediti in Italia. Ecco l’Europa che condivide e aiuta l’Italia con l’emergenza immigrazione.

-Redazione- L’Austria respinge gli immigrati che tentano di superare il confine, rimandandoli in Italia.

Due gruppi di cittadini siriani, uno di 48 persone e l’altro di 22, sono stati bloccati sabato a bordo di due treni diretti in Germania, mentre passavano il confine tra Italia e Austria. I migranti sono stati caricati su un autobus e riportati dalle autorità austriache al Brennero. 

E non è una pratica insolita: Peter Gantolier, responsabile della polizia di Innsbruck per i controlli Schengen sui treni, di recente ha affermato: “Negli ultimi dodici mesi stiamo registrando un notevole aumento di profughi che entrano dall’Italia senza documenti. Visto che non intendono chiedere asilo politico in Austria, vengono consegnati alle autorità italiane. Una volta respinti in Italia, fanno però perdere le loro tracce”. 

Non c’è solo l’Austria o la Svizzera, oltre a Malta che respinge i barconi e li dirotta verso la Sicilia, la Grecia che rafforza le proprie frontiere in modo da costringere gli scafisti a dirigersi verso l’Italia, mentre la Spagna costruisce muri e recinzioni e minaccia di sparare a tutti i migranti che proveranno ad avvicinarsi ai loro confini, anche la Francia, secondo un rapporto confidenziale della polizia di frontiera francese, rivelato da Le Figaro, dall’inizio dell’anno pare che abbia rispedito in Italia 3.411 migranti.

Duro l’intervento del segretario della Lega Nord Trentino Sudtirolo, Maurizio Fugatti“Ormai è chiaro che grazie a questo governo, e a un ministro degli Interni in evidente stato confusionale, siamo diventati gli zimbelli dell’Europa”.
”E’ imbarazzante
– continua – un esecutivo che non riesce a garantire la sicurezza e la salute dei propri cittadini restando in balia degli eventi mentre l’operazione Mare Nostrum continua a portare morte e malattie nel Paese”, conclude l’esponente del Carroccio.

-18 agosto 2014-

Share Button

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.