TwitterFacebookGoogle+

Accoltella rivale e si vanta su Facebook, arrestato Alex Orfei

Vibo Valentia – La Polizia di Stato di Vibo Valentia, nella tarda serata di ieri, ha arrestato Alex Orfei, circense di 31 anni, ritenuto presunto autore dell’aggressione con accoltellamento di Werner De Bianchi. L’episodio è accaduto ieri verso le 18 a Santa Domenica di Ricadi dove si trova il circo. La vittima è stata trasportata in ospedale e sottoposta a intervento chirurgico d’urgenza,ma è deceduta durante la notte.

Alex Orfei, sul suo profilo Facebook si è vantato del ferimento di Werner De Bianchi, scrivendo: “E uno saccognato. Ora tocca all’altro”. De Bianchi è morto però nella notte e Orfei, èstato subito arrestato. Anche De Bianchi sarebbe un circense impegnato ugualmente in Calabria, non lontano da dove si trova il circo in cui si esibisce Alex.

Ci sarebbero le condotte anche di altre persone, oltre a quella dell’arrestato Alex Orfei, al vaglio della Squadra Mobile di Vibo Valentia impegnata a far luce sull’omicidio di Werner De Bianchi, 37 anni, deceduto questa notte in ospedale dopo essere stato accoltellato a Santa Domenica di Ricadi, località turistica del Vibonese, confinante con Tropea, dove si trovava da qualche giorno il circo di Alex Orfei. “Un fatto delittuoso di grave portata” l’ha definito il capo della Mobile di Vibo, Tito Cicero nel corso della conferenza stampa in Questura. La vittima, titolare di un altro circo, il “Royal” di Castrovillari, si era recata da Orfei per un chiarimento venendo però aggredita dallo stesso Orfei e da almeno altre tre persone. La vittima prima di entrare in sala operatoria ha indicato ai poliziotti il nome del suo accoltellatore. De Bianchi è stato colpito al fianco sinistro con interessamento del pancreas. Un debito della vittima alla base dell’accoltellamento, ma anche contrasti sull’uso del nome “Orfei” da parte del circo di De Bianchi. Alex Orfei sul suo profilo Facebook dopo l’accoltellamento aveva scritto “E uno saccagnato”, cioè accoltellato, “Ora tocca all’altro”. è stato quindi rintracciato nella notte dalla polizia in una roulotte del circo e poi arrestato, prima con l’accusa di tentato omicidio e poi con quella di omicidio. Interrogato dal pm Benedetta Callea, Orfei è stato rinchiuso nel carcere di Vibo. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.