TwitterFacebookGoogle+

Accordo Ue-Ucraina, dal referendum olandese arriva la bocciatura

Mosca – I risultati preliminari del referendum svoltosi ieri in Olanda – e nel quale e’ stato bocciato l’accordo di associazione tra Ue e Kiev – “sono un indicatore del rapporto degli europei nei confronti del sistema politico ucraino”. Lo ha scritto il premier russo Dmitri Medvedev su Twitter. Nella consultazione popolare voluta dagli euroscettici, secondo i dati preliminari, i ‘no’ all’accordo hanno vinto con circa il 62%, contro il 38% di si’. L’affluenza ha superato la soglia del 30% necessaria per ritenere valido il referendum. Il presidente Petro Poroshneko, attraverso il suo servizio stampa, ha commentato i risultati ribadendo che l’Ucraina continuera’ comunque ad attuare l’accordo di associazione (entrato in vigore il 1° gennaio), il quale – a suo dire – rappresenta un percorso verso la modernizzazione dello Stato ucraino e il rafforzamento della sua indipendenza. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.