TwitterFacebookGoogle+

Accuse al padre di Aylan, causo' lui l'incidente "era ubriaco"

(AGI) – Ankara, 10 set. – L’immagine del corpo esanime di Aylan, annegato sulla spiaggia di Bodrum nella provincia turca di Mugla, ha suscitato un’ondata mondiale di solidarieta’ nei confronti dei migranti e dei profughi. Il bambino e’ morto insieme alla madre e al fratello di cinque anni nel tentativo di raggiungere la costa greca, mentre il padre e’ sopravvissuto alla tragedia. Insieme a loro sono morti anche Zaiba e Haidar, due bambini di origine irachena. In base a quanto riferito dalla zia dei due bambini iracheni, Zaiba e Haidar, al quotidiano iracheno “shafaq news”, sarebbe stato proprio il padre di Aylan ad aver causato l’incidente dopo essersi ubriacato. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.