TwitterFacebookGoogle+

Agente ferito a Napoli: 28enne fermato, ricercato complice

(AGI) – Napoli, 25 set. – Un ventottenne con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio per reati di droga e’ destinatario di un fermo di pm in relazione al ferimento di un poliziotto alle 20 di ieri sera a Napoli in via Leopardi. Ora e’ indagato per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. Ricercato il complice del fermato. Secondo quanto si e’ appreso, il ventottenne fermato dalla polizia per il ferimento a colpi di arma da fuoco del poliziotto, avvenuto ieri sera a Fuorigrotta, non sarebbe quello che ha sparato. Il giovane risulta indagato per tentata estorsione aggravata. Intanto, continua la caccia al responsabile del ferimento di Nicola Barbato, impegnato con un collega in un servizio anti estorsione. Gli investigatori avrebbero gia’ un nome e, quindi, sarebbero gia’ sulle sue tracce. Le ricerche, avviate fin da pochi minuti dopo l’episodio, intorno alle 20, avvenuto in via Giacomo Leopardi, stanno proseguendo incessanti. Numerosi i sopralluoghi e le ispezioni effettuati durante la notte nei rioni del quartiere dove e’ alta la presenza di criminalita’, che sono ancora in atto facendo stringere il cerchio intorno a chi ha sparato. Le ricerche, comunque, sono state indirizzate anche in altre zone. Sulla dinamica non ci sarebbe ancora una ricostruzione ufficiale. Non si escluderebbe oltre al fatto che il malvivente abbia sparato per potersi dare alla fuga, con il complice su un motorino, dopo avere ricevuto l'”alt!” da uno degli agenti, che i poliziotti possano essere stati gia’ riconosciuti come tali e nemmeno che siano stati scambiati per elementi di un’organizzazione rivale. Sono sempre gravi le condizioni di Nicola Barbato, il poliziotto ferito, ieri sera, da alcuni colpi di pistola esplosi da un malvivente durante un servizio anti estorsioni. Dopo essere stato trasportato ieri sera all’ospedale “San Paolo”, dove gli sono stati prestati i primi soccorsi, il sovrintendente in forza alla Squadra mobile di Napoli, e’ stato, quindi. qualche ora dopo trasferito al Loreto mare. Nella tarda mattinata, il ferito e’ stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico durante il quale e’ stata estratta una scheggia di un proiettile che gli si era conficcata nel collo, in una delle vene giugulari. Subito dopo, il poliziotto e’ stato portato in un centro specializzato per un esame Tac, al corso Vittorio Emanuele. Attualmente, Nicola Barbato e’ ricoverato in rianimazione al Loreto mare, dove alle 18 e’ previsto l’arrivo del capo della polizia, Alessandro Pansa. Il capo della Polizia, Alessandro Pansa, e’ arrivato all’ospedale Loreto Mare di Napoli, dove e’ ricoverato il poliziotto gravemente ferito nella serata di ieri nel quartiere Fuorigrotta. Pansa, accompagnato dal questore di Napoli, Guido Marino, e dal prefetto Gerarda Maria Pantalone, incontrera’ i parenti dell’agente. All’esterno del Loreto Mare sono presenti molti poliziotti, che gia’ dalla tarda serata di ieri hanno dimostrato cosi’ la propria vicinanza al collega. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.