TwitterFacebookGoogle+

Agenzie rating: gup Trani accoglie richiesta rinvio a giudizio per S&P e Fitch

(AGI) – Trani, 28 ott. – Il gup presso il Tribunale di Trani Angela Schiralli, al termine di due udienze ha accoltole richieste di rinvio a giudizio, per manipolazione di mercato per le notizie relative al declassamento del’Italia nel 2012, avanzate dalla Procura di Trani nei confronti delle agenzie di rating Standard & Poor’s e Ficth e sei tra manager e analisti. La prima udienza del processo e’ stata fissata per il 4 febbraio 2015. Soddisfatto si e’ detto il sostituto procuratore Michele Ruggiero, perche’ “il giudice ha ritenuto che le ipotesi d’accusa siano fondate e si debba fare la partita dibattimentale”. Pronta la replica di S&P. “Crediamo fortemente – si legge in una nota – che queste accuse siano completamente infondate e non supportate da alcuna prova. Abbiamo sempre svolto il nostro ruolo con coerenza, fornendo un’opinione indipendente sul merito di credito dell’Italia, in linea con le nostre metodologie internazionali, con i nostri standard di qualita’ e integrita’, e con la regolamentazione europea. Il merito di questa causa sara’ ora esaminato da un tribunale nel pieno contraddittorio tra le parti. Siamo fortemente convinti – conclude la nota – che, quando questo avverra’, saremo pienamente assolti da ogni accusa”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.