TwitterFacebookGoogle+

Agricoltura:Verrascina (Copagri),veder riconosciuto made in Italy

(AGI) – Bari, 7 apr.- “Quello che ci interessa davvero e su cui dobbiamo lavorare e’ veder riconosciuto il prodotto italiano che non si valorizza con una data di scadenza o un’etichetta, l’olio extravergine di oliva si valorizza se facciamo capire cosa c’e’ dietro, la qualita’ che solo noi sappiamo fare, la storia la cultura, la tradizione e la territorialita’” lo ha affermato Franco Verrascina, presidente nazionale di Copagri, parlando con i giornalisti a margine del congresso nazionale della Confederazione Produttori Agricoli. “Dobbiamo impegnarci perche’ il prossimo Piano di Sviluppo agricolo vada sempre piu’ a valorizzare il lavoro dei giovani agricoltori – ha aggiunto – l’agricoltura italiana e’ vecchia, i giovani possono dare molto di piu’ in termini di ricerca e innovazione, per cambiare il volto stesso del sistema agricolo italiano, oggi e’ davvero necessario.”
“Inoltre occorre che tutte le risorse vadano al settore non a enti che non hanno motivo di prendere soldi da finanziamenti che devono invece andare agli agricoltori – ha insistito Verrascina – io dico per esempio che se un’associazione di allevatori e’ funzionale, se la paghino gli allevatori stessi, se non e’ funzionale, non serve. Dobbiamo impegnarci su questo.”(AGI)

Ba2/Sec

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.