TwitterFacebookGoogle+

Al Sisi, caso Regeni creato dai media egiziani

Il Cairo – Il presidente egiziano Fatah al Sisi ha puntato il dito contro i media locali che avrebbero trasformato il caso dell’omicidio di Giulio regeni in un problema “molto più grave”. “Ci sono alcuni mezzi di comunicazione a livello locale, che hanno lanciato criptiche accuse contro gli apparati di sicurezza che sarebbero responsabili dell’omicidio del giovane italiano”, ha affermato il presidente in un discorso in occasione dell’incontro con i portavoce dei gruppi parlamentari e del Consiglio nazionale per i diritti umani, i leader dei sindacati e dei gruppi editoriali, che vede fra gli argomenti principali proprio il caso del giovane ricercatore italiano ucciso al Cairo. 

“We, Egyptians, created a problem with the murder case of the young Italian man [Giulio Regeni].” – President Abdel Fattah Al-Sisi

— Daily News Egypt (@DailyNewsEgypt)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.