TwitterFacebookGoogle+

Algeria. Tifosi furiosi per la sconfitta, calciatore muore colpito da una pietra

Algeria. Tifosi furiosi per la sconfitta, calciatore muore colpito da una pietraUn’assurda tragedia scuote il mondo del calcio, algerino e non solo. Albert Ebossé, attaccante camerunense del Js Cabilia, è morto dopo essere stato colpito alla testa da un oggetto lanciato dalle tribune dello stadio di Tizi Ouzou.

-Redazione-Albert Ebossé Bodjongo, 24 anni, attaccante camerunese della JS Kabylie, club algerino, è deceduto ieri sera in un ospedale di Tizi Ouzou, ucciso da una pietra, lanciata dai tifosi della sua squadra, che lo ha colpito alla testa, causandogli un trauma cranico, alla fine della partita persa 2-1 in casa dal JSK contro l’Usm Algeri nella seconda giornata del campionato nazionale.

La gara era stata contrassegnata da incidenti e a fine partita i tifosi locali hanno lanciato oggetti verso il campo, con i giocatori che cercavano di scappare verso gli spogliatoi. Ebossé è stato colpito alla testa, e non si è più ripreso. Trasportato d’urgenza al CHU della città, è morto dopo qualche ora. 

Albert Ebossé era arrivato al Js Cabilia l’anno scorso e con 17 reti si era laureato capocannoniere del campionato algerino. Grazie ai suoi gol lo scorso anno la sua squadra si è piazzata al secondo posto e ha raggiunto la finale della Coppa d’Algeria.

Il Ministero dell’Interno algerino ha annunciato l’apertura di un’inchiesta.

-24 agosto 2014-

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.