TwitterFacebookGoogle+

Allarme bomba a Palazzo giustizia Palermo, ma era solo uno yogurt

Palermo – Allarme bomba rientrato, dopo l’intervento degli artificieri, stamattina al Palazzo di giustizia di Palermo: nell’aula della terza sezione della Corte d’appello, al primo piano del vecchio edificio della cittadella giudiziaria, e’ stata trovata una cartellina ritenuta sospetta.

Per usare tutte le cautele possibili e’ stata fatta brillare l’apertura con una micro carica esplosiva, ma all’interno c’era solo uno yogurt: si trattava, evidentemente, della colazione che viene fornita dal carcere ai detenuti che vanno nelle aule per i processi, e che era stata dimenticata li’ venerdi’.

Grande trambusto, udienze sospese nella sezione, evacuazione anche della camera di consiglio, ma alla fine nulla di grave. La terza sezione, presieduta da Raimondo Loforti, sta celebrando il processo contro alcuni componenti del clan del superlatitante Matteo Messina Denaro. Tra gli imputati anche la sorella del boss di Castelvetrano (Trapani),Anna Patrizia, condannata a 13 anni in primo grado, e il nipote, Francesco Guttadauro (16 anni). (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.