TwitterFacebookGoogle+

Allarme della polizia di New York, "il Papa nel mirino di un lupo solitario"

(AGI) – New York, 23 set. – C’e’ “grande preoccupazione” a New York per la possibilita’ che un “lupo solitario” possa colpire il Papa, durante la sua visita di venerdi’. Intervistato dalla Cnn, il capo dell’unita’ anti-terrorismo del New York Police Department (Nypd), James Waters, ha assicurato di aver messo in campo “un’operazione senza precedenti” per garantire la sicurezza del Pontefice. “Abbiamo occhi ovunque”, ha spiegato Waters, sorvolando in elicottero la citta’, “da qui possiamo individuare l’eventuale presenza di cecchini e coordinare le squadre di risposta rapida sul terreno, inviando immagini in tempo reale”. “Un ‘active shooter’, un lupo solitario, qualcuno che non e’ nei nostri radar e’ un qualcosa che su cui vi e’ grande preoccupazione”, ha sottolineato Waters, perche’ “non possiamo avere notizie di intelligence che qualcosa stia per accadere, ma puo’ esserci un individuo che si alza e decide che quello e’ il giorno in cui colpira’”. Sul terreno ci sono oltre 5mila agenti: “Gli occhi del mondo sono puntati su New York in questi giorni”, ha aggiunto Waters, “il Nypd e i nostri partner sono pronti, siamo molto fiduciosi, siamo ben preparati, abbiamo pianificato tutto”. Venerdi’ a New York attendono Bergoglio impegni importanti: il discorso all’Assemblea generale dell’Onu, riunita al Palazzo di Vetro, e la preghiera al ‘Ground Zero’ per le vittime dell’11 settembre 2001. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.