TwitterFacebookGoogle+

Allarme squali in Gran Bretagna, "colpa del caldo"

Londra – Dopo un’estate pessima di piogge, vento e basse temperature, il caldo e’ finalmente arrivato sul Regno Unito e, con esso, anche un allarme assai insolito: gli squali potrebbero arrivare in massa lungo le coste del Kent e dell’Inghilterra meridionale, costituendo anche un pericolo per i bagnanti. Secondo il Daily Mail, il tutto e’ dovuto al fatto che, con il caldo, gli squali si avvicinano alle coste in cerca di cibo. Inoltre, quest’anno si e’ registrato un aumento da record del numero di sgombri presenti: enormi banchi di pesci nuotano attorno al Regno Unito meridionale, attirando quindi i grandi predatori, che tuttavia non sono mai mancati dalle acque britanniche. La Marine Conservation Society ha tuttavia cercato di smorzare l’allarme: e’ improbabile che i bagnanti vengano attaccati o anche solo disturbati dagli squali. “Stanno lontani dalle spiagge troppo affollate”, ha fatto sapere l’associazione ambientalista. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.