TwitterFacebookGoogle+

Allarme Zika a Miami Beach,  triplicata diffusione virus 

Roma – La diffusione del virus Zika nell’area di Miami Beach è triplicata. Lo rende noto il Governatore della Florida, Rick Scott, secondo quanto riporta la Cnn.

Tutto sul virus che terrorizza le mamme

A metà agosto erano stati già accertati cinque casi di persone contagiate dal virus. Finora, soltanto una zona del quartiere di Wynwood nella contea di Miami-Dade era stata identificata come sito di trasmissione locale del virus veicolato soprattutto dalle zanzare.

Il virus Zika non si limita a causare microcefalia (testa più piccola rispetto al resto del corpo) nei neonati ma può causare danni simili all’Alzheimer nel lungo periodo anche negli adulti. E’ quanto è emerso da una ricerca pubblicata sulla rivista ‘Cell Stem Cell’ secondo la quale si è visto che nelle cavie in cui è stato inoculato il virus, le cosiddette “staminali neuronali” (che danno poi vita alle cellule del cervello) vengono colpite. Ciò avviane in quelle aree come l’ippocampo che sono specializzate nell’apprendimento e nella memoria. Secondo il professore Sujan Shresta del ‘La Jolla Institute of Allergy and Immunology’ benchè Zika negli adulti non manifesti sintomi gravi nel lungo periodo potrebbe danneggiare le staminali neuronali che vengono conservate in alcune zone del cervello gia’ sviluppato per sostituire i neuroni danneggiati. Questo potrebbe causare – i test sono stati finora limitati ai topi da laboratori – sintomi della demenza tipici dell’Alzheimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.