TwitterFacebookGoogle+

Almaviva non si tocca, presidio dei lavoratori al MISE

“Il lavoro non si tocca”: questo è il coro che i lavoratori di Almaviva, in presidio davanti al ministero dello Sviluppo Economico, intonano per chiedere il “ritiro immediato dei licenziamenti” degli operatori dei call center di Roma, Palermo e Napoli. Una delegazione dei lavoratori incontrerà tra poco il viceministro Teresa Bellanova, in quello che sarà il “primo incontro ufficiale ma il secondo con il Mise”. Al presidio di oggi, a cui aderiscono Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Cobas, sono presenti il candidato sindaco Stefano Fassina, l’ex capogruppo di Sel in Campidoglio, Gianluca Peciola, e l’ex consigliere capitolino del Movimento Cinque Stelle, Marcello De Vito.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.