TwitterFacebookGoogle+

Almeno 100 morti in Giappone per le alluvioni

È aumento a 100 morti il bilancio provvisorio delle alluvioni in Giappone. Lo ha riferito il governo. Le piogge hanno sommerso interi villaggi, costringendo gli abitanti a cercare rifugio sui tetti delle abitazioni: nella prefettura di Okayama, i soccorritori sono intervenuti in aiuto di centinaia di persone rimaste intrappolate. Le alluvioni cominciate giovedì scorso. L’allerta resta in una ventina di prefetture ed è ai massimi livelli a Gifu (centro), Ehime e Kochi (ovest) per rischio straripamenti di fiumi, frane e smottamenti.

Il numero più alto di vittime si registra nella provincia di Hiroshima. Al lavoro 54.000 persone tra soldati, poliziotti, pompieri, con l’ausilio di 41 elicotteri. Le autorità hanno ordinato l’evacuazione di circa 5 milioni di persone nelle regioni sud-occidentali del Paese. L’ultimo disastro di queste proporzioni causò 77 morti proprio a Hiroshima, nel 2014.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.