TwitterFacebookGoogle+

Alt di Amman a rilascio kamikaze Vogliamo prove che pilota vivo

(AGI) – Amman, 29 gen. – La Giordania non liberera’ Sajida al-Rishawi, l’aspirante kamikaze irachena arrestata nel 2005, finche’ non avra’ prove da parte degli jihadisti dell’Isis che il pilota nelle loro mani sia ancora vivo. Lo ha assicurato il portavoce del governo di Amman, Mohammad al-Momani, assicurando che la terrorista e’ ancora in carcere in Giordania e che le autorita’ locali si stanno coordinando con il Giappone per assicurare il rilascio dell’ostaggio giapponese, il giornalista Kenji Goto. “Abbiamo chiesto prove che il pilota sia ancora in vita e non abbiamo ricevuto ancora nulla, insistiamo con questa richiesta”, ha affermato Momani. Mercoledi’, nella galassia jihadista su Twitter, si erano diffuse voci sulla liberazione della terrorista in cambio di Goto e su un negoziato in fase conclusiva che avrebbe previsto la scarcerazione di un altro terrorista islamico, in cambio del pilota giordano catturato dagli jihadisti alla fine di dicembre. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.