TwitterFacebookGoogle+

Ambasciatore Cina, intensificare cooperazione con l'Italia

(AGI) – Torino, 4 apr. – “I prossimi cinque anni non soltanto saranno un periodo di importanza chiave per lo sviluppo di ciascuno dei nostri Paesi, ma anche un periodo di opportunita’ per lo sviluppo delle relazioni sino-italiane. E’ nostra intenzione abbinare i nostri sforzi a quelli della parte italiana, riunendoli per sfruttare al meglio questi cinque anni per spingere verso nuovi e piu’ alti livelli la cooperazione tra i nostri due Paesi”. Lo ha detto l’ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese Li Ruiyu intervenuto a Torino, all’incontro “Le nuove Vie della Seta e l’Italia. Interpretare le sinergie con la Cina di domani”, organizzato dalla Fondazione Crt, dall’universita’ di Torino e da “Sistema TOChina”. “Cina e Italia – ha sottolineato l’ambasciatore Li Ruiyu – devono concorrere a promuovere l’integrazione tra i piani d’azione ‘Made in China 2025’ e ‘Internet+’ della parte cinese con i progetti ‘Manifattura 4.0’ sulla costruzione informatica e ‘Dopo Expo 2040′ sull’innovazione tecnologica della parte italiana, rafforzando la cooperazione nei cinque grandi settori dell’energia, dell’agricoltura, dell’urbanizzazione sostenibile, della gastronomia, del farmaceutico e del sanitario, dell’aviazione e dell’esplorazione spaziale, facendo coincidere le Olimpiadi invernali di Pechino 2022 con le attivita’ della Settimana della cooperazione sull’innovazione sino-italiana”.
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.