TwitterFacebookGoogle+

Ambiente: caccia, agricoltura ed ecologia insieme per lo sviluppo economico

(AGI) – Roma, 4 set. – Trovare i punti di contatto tra ambientalisti, cacciatori e ricercatori, per ristabilire un equilibro tra uomo e ambiente che sappia generare opportunita’ d impresa e di occupazione sostenibili: questo l’obiettivo dell’incontro ‘Ambiente Legalita’ Lavoro, Progetti per una nuova qualita’ della vita. Fauna selvatica proprieta’ comune’ che si terra’ il 6 settembre alla festa nazionale de l’Unita’ a Milano, a cui parteciperanno Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera, Paolo De Castro, europarlamentare Pd Commissione Agricoltura, Enrico Morando, viceministro Economia e Finanze, Maurizio Zipponi, coordinatore del Tavolo della Filiera Ambientale, e i vertici di Federparchi, Legambiente, Federcaccia, Arci Caccia, Cncn Comitato Nazionale Caccia Natura.

L’evento, che sara’ anche in diretta streaming su Lanuovaecologia.it, vuole promuovere un nuovo rapporto tra mondo ambientalista, delle aree protette, agricolo, venatorio, della ricerca e delle imprese, per invertire la tendenza sulle principali minacce all’ambiente, come il consumo del suolo e la riduzione della biodiversita’, generando al contempo nuova economia, far nascere start up, innovazione e posti di lavoro. “Una nuova concezione dell’ambiente – spiega Zipponi, coordinatore del tavolo di lavoro – puo’ essere volano per lo sviluppo, e stimolo per iniziative positive e convergenti. Il mondo agricolo, ambientalista e dei cacciatori possono lavorare insieme, con regole e percorsi comuni, e con l’obiettivo di valorizzare il territorio anche sul versante economico e turistico”.

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.