TwitterFacebookGoogle+

Anziani, crescono gli ultrasessantenni in Europa

CdV – Nel 2020 – per la prima volta nella storia – in Europa il numero di persone over 60 sara’ maggiore di quello dei bambini di eta’ inferiore ai 5 anni. Entro il 2050 la popolazione con eta’ superiore ai 60 anni passera’ dagli attuali 841 milioni a circa 2 miliardi e l’80% di essi vivra’ con un reddito medio o basso. I dati epidemiologici mondiali mostrano che le patologie croniche sono sempre piu’ diffuse e le stime recenti indicano, ad esempio, che il numero di persone affette da demenza senile aumentera’ dai 44 milioni di oggi a 135 milioni entro il 2050. Lo sottolinea “Dossier Invecchiamento Attivo” , il primo studio prodotto dal Centro Studi di “50&Piu'”, l’associazione di ultracinquantenni aderente a Confcommercio-Imprese per l’Italia che conta 330 mila iscritti. Lo studio afferma la necessita’ di spostare l’obiettivo “invecchiamento della popolazione” dal nodo quantitativo (quanti stanno invecchiando?) a quello qualitativo (come stanno invecchiando?). (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.