TwitterFacebookGoogle+

Anziani rischiano di affogare, salvati da catena umana

Ragusa – Due anziani stanno per affogare ed una trentina di persone formano una catena per salvarli, rischiando a loro volta la vita, con il mare in burrasca. E’ accaduto nel tardo pomeriggio a Punta Secca (Ragusa),non molto lontano da quella che e’ conosciuta come la casa de “Il commissario Montalbano”. I due anziani, nonostante le condizioni meteomarine critiche, hanno deciso di fare il bagno ma le correnti, sempre insidiose in quel tratto di mare, li hanno trascinati al largo allontanandoli dalla battigia. In loco non esiste un servizio di vigilanza dei bagnanti perche’ il Comune di Santa Croce non ha soldi in cassa. Ed e’ qui che esce il cuore della gente, davvero grande: si e’ subito sparsa la voce e in trenta si son dati da fare, con una catena umana (analoga a quella che qualche anno fa mise in salvo a Porto Palo i migranti) per salvare i due. Uno degli anziani e’ stato messo ‘in sicurezza’ ben presto, per l’altra si e’ dovuto faticare di piu’, con l’arrivo di un mezzo dalla Guardia costiera. E’ finito tutto bene. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.