TwitterFacebookGoogle+

Apple: davanti al Congresso incrocia le spade con Fbi

(AGI) – Washington, 2 mar. – Apple e Fbi rinnovano il loro scontro nelle rispettive audizioni tenute ieri davanti al Congresso Usa. “Chiediamo a Apple di togliere il suo cattivo cane da guardia e di lasciarci aprire la serratura” dice il direttore James Comey, rinnovando la sua richiesta a Apple di sbloccare l’iPhone di uno degli autori della strage di San Bernardino. “L’Fbi – replica il responsabile legale di apple, Bruce Sewell – ci chiede di abbassare la guardia sulla sicurezza dei nostri prodotti”. Il repubblicano, Jim Sensenbrenner, nel corso del dibattivo, si e’ rivolto a Apple, sostenendo che “non credo vi piacera’ quello decidera’ il Congresso”. (AGI)
Gaa.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.