TwitterFacebookGoogle+

Arabia Saudita, è un attentato suicida a Moschea del Profeta

Riad – E’ un attentatore suicida che ha causato la esplosione nei pressi della Moschea del Profeta a Medina. E’ il terzo atto terroristico che e’ accaduto quest’oggi in Arabia Saudita, gli altri due nelle vicinanze di moschee sciite a Jeddah e Qatif. Al-Arabiya ha successivamente riferito di tre morti: oltre all’autore dell’attentato dinamitardo, si tratta di due membri delle forze di sicurezza saudite. L’esplosione e’ avvenuta in un parcheggio del complesso che fa da contorno alla Moschea del Profeta, uno dei luoghi piu’ sacri dell’Islam, e l’azione – che non e’ stata ancora rivendicata – coincide con uno dei momenti di maggiore affollamento del sito, dove sono affluiti due milioni di persone per le preghiere di celebrazione della fine di Ramadan. Le quattro persone uccise dal kamikaze alla Moschea del Profeta a Medina sono agenti della sicurezza. Altri 5 agenti sono rimasti feriti. Morto ovviamente anche l’attentatore. I dati sono del ministero dell’Interno saudita.(AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.