TwitterFacebookGoogle+

Arcigay vs Buonanno: Piantala di offendere. Lui Froci, problemi vostri

Arcigay vs Buonanno: Piantala di offendere Lui Froci, problemi vostriGianluca Buonanno, nel bene o nel male, è uno di quei politici che riescono sempre a far discutere: questa volta a ingaggiare un dibattito con l’europarlamentare leghista è il presidente nazionale di Arcigay Flavio Romani, che nella sede di Bruxelles dell’Europarlamento avvicina il politico del Carroccio per un duro confronto faccia a faccia.Lei ci sta offendendo ogni giorni, su qualsiasi cosa: la vuole piantare? – attacca Romani sbarrando la strada a Buonanno – Non faccia il furbo. Parole a cui l’eurodeputato non esita certo a rispondere: Io faccio quello che mi pare, se lei è un frocio sono problemi suoi.La questione però non si conclude qui: in un post sul suo profilo Facebook, Buonanno denuncia al presidente dell’Assemblea Martin Schulz le minacce e l’imboscata tesagli, a suo dire, da Romani.

Sono stato avvicinato da alcuni individui che, approcciandosi con fare minaccioso alla mia persona mi apostrofavano con espressioni quali ‘Tu la devi smettere di insultare gli omosessuali.’  -  si legge nella lettera di Buonanno -Uno di essi, ostacolandomi nel cammino, mi si parava davanti con evidenti intenti provocatori, mentre un altro operava con una telecamera, peraltro non autorizzata, filmano l’eventoSecondo Buonanno, Romani avrebbe poi insistito nel cercare lo scontro fisico seguendolo fin quasi nell’ascensore e apostrofandolo con frasi ingiuriose con l’intento di provocarlo e filmarne un’eventuale reazione. L’europarlamentare conclude poi la propria denuncia dicendosi sicuro che queste azioni rappresentano solo chi le ha compiute e il loro fascismo, ma anche chiedendo che questi comportamenti vengano puniti con la massima severità.

Romani, dal canto suo, rivendica con fermezza il proprio comportamento: Quello che mi ha spinto a farlo è stato la rabbia ogni volta che fa uscite, sia in veste di parlamentare che di sindaco non manca mai di insultare – ha detto il presidente di Arcigay – E’ un cantaballe che ha promesso nel suo comune che se due uomini si baciano prendono la multa di 500 euro. E vorrebbe anche schedare i gay. Io lo sfido a farlo. Di certo non è aperto al confronto democratico.

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.