TwitterFacebookGoogle+

Arrestati due dei 67 migranti a bordo della Diciotti

Due dei 67 migranti che erano a bordo della nave Diciotti della Guardia costiera italiana poi attraccata a Trapani sono stati arrestati, su disposizione della procura del capoluogo siciliano, in quanto sospettati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, ovvero di essere due scafisti. I due e gli altri 65 erano stati soccorsi dal mercantile italiano Vos Thalassa ma a causa di momenti di forte tensione perché i migranti temevano di essere riconsegnati alle autorità libiche era stato deciso il loro trasbordo sull’unità militare e quindi autorizzato lo sbarco a Trapani. 

Dal ministro dell’Interno Matteo Salvini subito via social un commento alla notizia: l’ha definita “buona notizia”, insieme a quella che Francia e Malta accoglieranno 100 (50 a testa) dei 450 immigrati che sono al momento al largo di Pozzallo su due unità militari, una inglese dell’assetto Frontex e l’altra della Guardia di finanza. “Grazie”, scrive Salvini, riferendosi ad entrambe le notizie.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.