TwitterFacebookGoogle+

Arrestato il marito di Elena Ceste: per gli inquirenti e' lui l'assassino

(AGI) – Torino, 29 gen. – E’ stato arrestato Michele Buoninconti, marito di Elena Ceste, la donna scomparsa un anno fa nell’astigiano ed i cui resti sono stati trovati lo scorso autunno. L’ordinanza di custodia cautelare, eseguita dai carabinieri, e’ stata emessa a carico di Michele Buoninconti per i reati di omicidio volontario premeditato e occultamento di cadavere che sarebbe avvenuto lo stesso giorno della scomparsa della donna.

Alcuni giorni fa in un allevamento dell’astigiano era stato trovato il cane della donna, il cui corpo era stato rinvenuto a ottobre in un fosso poco distante dalla sua abitazione a Costigliole d’Asti. Il cane Gandalf, uno Springer Spaniel bianco, era arrivato nel 2013 nella famiglia Buoninconti, ma nel marzo 2014, ovvero a due mesi dalla scomparsa della donna, era tornato al precedente proprietario.

Le verifiche hanno appurato che Gandalf, prima di giungere a novembre nell’ultima dimora, che dista 20 chilometri dalla villetta di Costigliole d’Asti, ha trovato ospitalita’ nell’albese e nel savonese, a casa di persone che ne sconoscevano la storia. I carabinieri hanno acquisito la documentazione dell’animale e hanno informato la Procura di Asti, a cui nei giorni scorsi era stata presentata una denuncia da parte dell’Associazione italiana difesa animali sulla presunta scomparsa di Gandalf.

Elena Ceste, mamma di 4 bambini, 37 anni, era scomparsa da casa nel gennaio 2014. Il suo corpo era stato ritorvato il 18 ottobre scorso, in avanzato stato di decomposozione, non lontano dalla sua abitazione. (AGI)

(AGI) .

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.