TwitterFacebookGoogle+

Arriva il grande freddo, neve e gelo in tutta Italia 

Roma – Il grande freddo è arrivato. L’arrivo di flussi d’aria polare dal nord Europa verso il Mar Mediterraneo determina dal 4 sera l’inizio di una fase di maltempo prettamente invernale su tutta l’Italia. Neve e temperature sotto lo zero con gelate arrivano sulle regioni centrali adriatiche e al meridione. Al nord, invece, forti venti che si sposteranno nella giornata di giovedì a tutto il centro-sud. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nei bollettino di criticità.


Previsioni meteo per il giorno 5 gennaio 2017


Previsioni meteo per il giorno 6 gennaio 2017


Dal mattino di giovedì 5 gennaioi venti di burrasca in estensione dai quadranti settentrionali con raffiche di burrasca forte si abbatteranno su Emilia-Romagna e su tutte le regioni centrali e meridionali, con mareggiate lungo le coste esposte. L’avviso della Protrezione civile prevede, inoltre, dalla mattinata, nevicate su Marche, Lazio orientale, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata e Puglia settentrionale, inizialmente al di sopra dei 500-800 metri e in progressivo abbassamento fino al livello del mare, con apporti al suolo generalmente moderati, ma localmente abbondanti sulle regioni adriatiche. Mentre dal primo pomeriggio, attese nevicate su Puglia centro-meridionale, Calabria e Sicilia settentrionale, inizialmente sopra 1000-1200 metri in progressivo abbassamento dapprima fino ai 300-500 metri e successivamente, dalle prime ore di venerdì 6 gennaio, fino al livello al mare, con apporti al suolo generalmente moderati, localmente abbondanti alle quote collinari e montuose della Sicilia settentrionale.

Arrivano neve e gelo, allarme per la circolazione su strade e autostrade 

Neve in arrivo su gran parte dell’Italia, e anche in abbondanza in qualche regione, e scatta l’allarme per la circolazione sulle arterie stradali ed autostradali. Da Viabilità Italia arrivano una serie di indicazioni e suggerimenti per automobilisti e conducenti di mezzi pesanti per evitare di ritrovarsi poi in seria difficoltà.

Le arterie stradali di carattere nazionale a maggior rischio neve:

Autostrade:

  • A14 Adriatica
  • A19 Catania-Palermo
  • A16 Napoli-Canosa
  • A24 Roma-Teramo
  • A25 Torano-Pescara
  • A30 Caserta-Salerno
  • A2 (ex A3) Salerno-Reggio Calabria

Viabilità ordinaria:

  • SS ‘Adritica’ 16, tra le Marche e la Puglia
  • Strada di grande comunicazione E45 nel tratto appenninico
  • SS 106 ‘Ionica’

Obbligo pneumatici invernali su molte strade: come scegliere gli pneumatici giusti

Considerando i riflessi sulla circolazione stradale che potranno verificarsi a causa delle precipitazioni nevose, ecco dal Viminale il consiglio a mettersi in viaggio solo dopo essersi informati sulle condizioni della viabilità. Ai conducenti viene ricordato di partire solo dopo aver controllato l’efficienza del veicolo e di verificare la dotazione di giubbini rifrangenti, del segnale triangolare di pericolo, di catene da neve o con pneumatici invernali in buone condizioni. L’uso di pneumatici invernali in luogo delle catene da neve risulta più sicuro nel transito su strade e autostrade in condizioni di fondo innevato; ove si disponesse delle sole catene, evitare assolutamente di montarle o smontarle lungo le corsie di emergenza o di marcia o all’interno delle gallerie per evitare gravi rischi per la sicurezza delle persone e intralcio ai mezzi di sgombero della neve (l’operazione è consentita solo in area di servizio e di parcheggio). Massima raccomandazione ad evitare qualsiasi distrazione alla guida, soprattutto quella causata dall’utilizzo, peraltro già di per sè vietato, dei telefoni cellulari. Si raccomanda di mantenere sempre idonea distanza di sicurezza dal veicolo che precede, di moderare la velocità, anche in relazione alla visibilità della strada, di allacciare le cinture di sicurezza anche nei sedili posteriori, di assicurare i bambini con seggiolini ed adattatori e di fare soste frequenti.

Decalogo del viaggiatore di Viabilità Italia

Sempre in tema di viabilità, le precipitazioni nevose attese, unite alla presenza dei venti di burrasca, con probabili localizzate bufere di neve, imporranno l’adozione di misure di regolazione del traffico con fermo temporaneo dei mezzi pesanti, in attesa della possibilità di riprendere la marcia in condizioni di sicurezza. Inoltre, per l’ampiezza dei territori coinvolti, la persistenza delle precipitazioni nevose, l’abbassamento delle temperature con possibili formazioni di ghiaccio, potranno essere adottate misure di contenimento degli afflussi di mezzi nelle aree di crisi, mediante l’adozione di provvedimenti di limitazione della circolazione per i veicoli di massa superiore a 7,5 t, in aggiunta ai divieti già in calendario per la giornata festiva del 6 gennaio. Si consiglia di prestare attenzione al contenuto dei Pannelli a Messaggio Variabile disponibili lungo la rete autostradale e che forniscono in tempo reale le informazioni anche sull’attivazione di misure di regolazione del traffico. Per avere informazioni aggiornate in tempo reale sul traffico sono disponibili i canali del C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, siti web Cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione iCCISS per iPhone, il nuovo canale Twitter del CCISS), le trasmissioni di Isoradio, i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai e sul Televideo Rai. Per informarsi sullo stato del traffico sulla rete stradale di competenza Anas è possibile, inoltre, utilizzare l’applicazione VAI (Viabilità Anas Integrata) visitabile sul sito Stradeanas.it e disponibile anche per smartphone sia in piattaforma Apple che Android in ‘Apple store’ ed in ‘Google play’. Gli utenti hanno poi a disposizione il numero unico 800.841.148 del servizio clienti per informazioni sull’intera rete Anas. Altre informazioni sulla rete autostradale in concessione con numeri e contatti utili sono disponibili sul sito Aiscat.it, sui siti delle singole Società Concessionarie autostradali, o mediante l’applicazione Myway Truck.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.