TwitterFacebookGoogle+

Asse Italia-Libia, impegno per controllo flussi migratori

Roma – Asse Italia-Libia per il controllo dei flussi migratori dal Paese nordafricano. Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, ha avuto da Berlino un colloquio telefonico con il presidente del Consiglio presidenziale libico, Ahmed Maetig, durante il quale è stato confermato l’impegno dei due governi a fronteggiare i flussi migratori, nel quadro del comune impegno per la stabilizzazione della Libia.

Gentiloni, secondo quanto riferito dalla Farnesina in una nota, ha espresso apprezzamento del governo per la nomina del nuovo Comandamento della Guardia presidenziale, che e’ un passo avanti per la sua costituzione e ha confermato gli impegni assunti sul piano umanitario. Il capo della diplomazia italiana ha infine aggiornato il collega libico sulla preparazione di una riunione a margine dell’Unga (l’Assembnlea generale dell’Onu) a New York a cui Italia e Usa stanno lavorando. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.