TwitterFacebookGoogle+

Assopopolari, cresce digital banking, +7, 4% famiglie

(AGI) – Roma, 23 dic. – Aumentano in maniera considerevole i clienti delle Banche popolari che usano il digital banking: +7,4% le famiglie e +1,2% le imprese. Sono questi i risultati dei dati elaborati, per il 2014, da Assopopolari, sul segmento di operativita’ del digital banking. L’osservatorio sull’Internet Banking, ha evidenziato tassi di crescita del numero di clienti in contatto con la propria Banca popolare sul canale digitale, ancora elevati e superiori alla media del sistema. Per le famiglie, l’incremento dei clienti (+7,4%) e’ stato di 5 punti percentuali superiore al resto del settore bancario. Di particolare rilevanza anche la quota di mercato della clientela delle Popolari attive sul web, ormai superiore al 29% per le imprese. Positivo il commento del presidente di Assopopolari, Ettore Caselli. “Prosegue l’impegno delle Popolari nello sviluppo dei piu’ innovativi strumenti di contatto con la clientela anche attraverso il digital banking”, ha detto, “un impegno che produce una crescita anche in un periodo difficile e complesso come l’attuale a dimostrazione che la centralita’ e le esigenze della clientela continuano ad essere il primo obiettivo nella definizione delle strategie di sviluppo per il futuro”. “Il dinamismo su questo terreno”, per il Segretario Generale dell’Associazione Giuseppe De Lucia Lumeno, e’ un’ulteriore dimostrazione dell’attenzione delle Banche popolari verso la tecnologia digitale ed una conferma, qualora ce ne fosse bisogno, che il localismo non e’ certo un limite all’operativita’ o all’innovazione tecnologica della Banca Popolare, ma un punto di forza. L’innovazione tecnologica puo’ e deve essere uno strumento importante per mantenere il legame con la clientela vitale e proiettato verso il futuro”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.