TwitterFacebookGoogle+

“Asteroide colpirà la Terra il 16 febbraio”. Per la Nasa è una bufala

Una è una notizia, e arriva dalla Nasa, l’altra è quasi certamente una bufala e viene dall’astronomo russo Dyomin Damir Zakharovichun, un noto catastrofista. Zakharovichun parla di un’apocalisse imminente: “Un asteroide di proporzioni devastanti colpirà la Terra il prossimo mese portandosi dietro mega tsunami distruttivi” titola il Daily Mail, sottileando però che si tratta dell’allarme di un ‘teorico della cospirazione’.

La verità della Nasa e il catastrofismo

Qualcosa di vero c’è. Effettivamente, la Nasa ha annunciato che il 25 febbraio 2017 un asteroide, o una cometa, passerà a una distanza di 51 milioni di chilometri dalla Terra. Nessun impatto dunque. Ma l’astonomo Zakharovichun mette in discussione sia la data, sia la traiettoria: l’oggetto misterioso, nome in codice WF9, “si schianterà sulla Terra il 16 febbraio e porterà mega tsunami, potrebbe distruggere città, siamo tutti in pericolo”. 

Il pianeta Nibiru che distruggerà la Terra

L’astronomo russo fa parte di un folto gruppo di catastrofisti che a più riprese hanno messo in giro teorie sulla fine dell’umanità. Molti sono convinti che a distruggere la Terra sarà il pianeta Nibiru. Anche in questo caso c’è una data o, meglio, un mese: ottobre 2017. Nibiru, da alcuni soprannominato anche Pianeta X, si troverebbe in bilico sul sistema solare e, secondo le teorie, potrebbe abbattersi sulla Terra. 

La Nasa “queste storie sono tutte bufale”

“Nibiru e le altre storie sui pianeti ribelli sono solo bufale che girano su Internet”, ha sottolineato la Nasa in una nota ufficiale. “Ovviamente il Pianeta X non esiste”. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.