TwitterFacebookGoogle+

Ateismo e pace nel mondo

“Gli esponenti religiosi hanno sempre puntato il dito contro l’ateismo, accusandolo di essere responsabile delle più svariate atrocità. Tuttavia la realtà è ben diversa, come dimostra anche il “Global Peace Index”, ovvero la classifica dei paesi più pacifici al mondo creata da Vision of Humanity. In questa classifica vengono analizzati svariati aspetti, come il numero di conflitti bellici e il rispetto dei Diritti Umani, per un totale di 23 indicatori. Prendendo in considerazioni i dati (che vengono aggiornati ogni anno), si evince che i 10 paesi al primo posto della classifica (ovvero i più pacifici) sono caratterizzati da una bassa religiosità, come ad esempio la Nuova Zelanda o il Giappone, mentre agli ultimi posti abbiamo paesi come l’Iraq e l’Afghanistan, nei quali l’imposizione religiosa è molto forte, non a caso in paesi del genere gli atei (come anche gli omosessuali) vengono anche incriminati e nei casi più gravi condannati a morte. Per cui, dove l’ateismo è più diffuso c’è maggiore pace, questo perché la religione è nemica della Libertà di Pensiero, non a caso ha sempre perseguitato gli eretici. Sapevate che il termine “eretico” deriva da “airetikos”, che significa “capace di scegliere”? Proprio la capacità che le religioni temono maggiormente, poiché chi è capace di scegliere difficilmente può diventare una pecora del gregge…”

Francesco Avella

Scrittore UAER

https://uaer.jimdo.com/2012/12/15/ateismo-e-pace-nel-mondo/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.