TwitterFacebookGoogle+

Attentati Barcellona e Cambrils: 3 persone fermate, ma killer della Rambla è in fuga

Ci sono al momento tre arresti legati alla strage di ieri a Barcellona e all’attacco avvenuto nella notte a Cambris, nella provincia catalana di Tarragona, ma è ancora in fuga l’autore materiale della strage sulla Rambla. Lo riferisce La Avanguardia, spiegando che a Cambrils è stato arrestato un cittadino di Ceuta legato all’esplosione avvenuta all’alba di giovedì a Alcanar (Tarragona) in una abitazione in cui venivano confezionati esplosivi; il secondo è Driss Oukabir Soprano, di origine marocchina, arrestato dopo essersi presentato in un commissariato assicurando di aver subito un furto di documenti poi usati per noleggiare il furgone usato sulla Rambla: l’uomo ha precedenti per abusi sessuali; la terza persona è stata arrestata ad Alcanar ed è un uomo collegato alla casa dove si confezionavano esplosivi. I Mossos d’Esquadra precisano che nessuno degli arrestati era alla guida del furgone che ha fatto strage a Barcellona e quindi nessuno di essi è legato direttamente all’attentato. Ieri i sospetti sono caduti su Moussa Oukabir, fratello di Driss, 18 anni, marocchino, arrivato in Spagna da una settimana. Il suo profilo facebook è stato messo offline.

Per approfondire: Cosa sta succedendo in Spagna

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.