TwitterFacebookGoogle+

Attesa e party per la comunità americana a Roma

di Barbara Tedaldi

Roma – Attesa con party per la comunità americana a Roma nella notte che vedrà l’ elezione del nuovo presidente degli Stati Uniti. Circa 1000 ospiti giungeranno all’ hotel Excelsior, accolti dall’ambasciatore in Italia John R. Phillips. Verso le 23 il capo della diplomazia americana in Italia terrà un discorso, seguito da quelli di Gianni Letta, dei giornalisti Paolo Mastrolilli e Giovanna Pancheri, della vicepresidente del Senato Linda Lanzillotta, del presidente della commissione Esteri del Senato Pierferdinando Casini.

Dall’Excelsior a Trastevere, tutto pronto per l’Election night

Sulle note di standard americani suonati  dalla orchestra della marina Usa di stanza a Napoli, si terrà dunque un party, mentre cominceranno ad arrivare i dati da Indiana, Virginia e Georgia, incerti fino all’ ultimo minuto. Poi tutti davanti ai maxischermi allestiti nei saloni delle feste dell’ hotel per seguire i risultati negli swing state di North Carolina e Ohio. Verso le due, quando arriverà il risultato della Florida si potrebbe cominciare a capire chi sarà il successore di Barack Obama. A quel punto potrebbe prendere di nuovo la parola l’ ambasciatore per un commento più preciso. 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.