TwitterFacebookGoogle+

Azzollini: domani voto su richiesta arresto; Pd, voto coscienza

(AGI) – Roma, 28 lug. – Il presidente dei senatori, Luigi Zanda, ha inviato – riferiscono fonti parlamentari del Pd – una lettera a tutti gli esponenti dem di palazzo Madama – invitandoli a seguire il dibattito di domani in Aula e a formarsi un proprio convincimento sul ‘caso Azzollini’. Nessuna volonta’, spiega un senatore, di ‘sconfessare’ il lavoro della Giunta per l’Immunita’ del Senato – anzi nella missiva sono allegate le relazioni di Stefano e di D’Ascola -, ma ogni senatore potra’ votare secondo coscienza. Zanda, tra l’altro, ricorda nella missiva come sia la prima volta in questa legislatura che si vota per l’arresto di un senatore. Si capira’ domani come si pronuncera’ l’Aula di palazzo Madama sulla richiesta di arresto per il senatore Ncd, ma nel partito democratico, spiega un’altra fonte, sono in molti che potrebbero ‘salvare’ il senatore del Nuovo Centrodestra. “Anche piu’ della meta’”, viene fatto rilevare. La giunta per le immunita’ del Senato aveva dato parere positivo alla richiesta di arresto della procura di Trani per Antonio Azzollini coinvolto nel crac delle case di cura “Divina Provvidenza. “Bisonera’ come si muoveranno in FI e in Ncd, se ci saranno franchi tiratori nel segreto dell’urna”, spiega un altro esponente di palazzo Madama. Ma nelle fila di Area popolare e degli azzurri si da’ per scontato il no alla richiesta d’arresto. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.