TwitterFacebookGoogle+

Bambina muore in auto 'dimenticata' dal padre. Cosa sappiamo finora

Una bimba di poco meno di un anno di età è morta dopo che è stata lasciata in auto dal padre. È accaduto a San Piero a Grado, nel pisano. La scoperta è avvenuta intorno alle 16. Personale del 118 intervenuto, non ha potuto che constatarne il decesso. A confermare la notizia i carabinieri. Sul posto sono intervenuti anche polizia e vigili del fuoco. L’auto con a bordo la bimba era stata parcheggiata fin dal mattino lungo una strada che costeggia una zona alberata non lontano dallo stabilimento industriale dove l’uomo lavora. La piccola era sistemata sopra un seggiolino montato su un sedile della macchina e con ogni probabilità è morta in seguito alla temperatura elevata provocata dal sole che ha battuto per ore sopra la vettura. Quando i soccorritori l’hanno estratta dall’abitacolo della macchina, la piccola era già deceduta.

Secondo una prima ricostruzione, scrive Repubblica, sarebbe stato un collega di lavoro dell’uomo a notare la bimba nell’auto parcheggiata sotto il sole nel posteggio dello stabilimento. Quando la piccola, che avrebbe compiuto un anno proprio tra qualche giorno, è stata estratta dall’abitacolo, ormai era morta. La macchina è rimasta parcheggiata per ore e il padre potrebbe essersi “dimenticato” della bimba dopo esser andato regolarmente al lavoro. L’uomo, che ora è sotto choc, è un ingegnere ed è attivo da anni nel Pd locale dove ha anche ricoperto l’incarico di segretario di circolo. Vive a Pisa con la famiglia, anche se è originario del Grossetano e la piccola che ha perso la vita era la sua secondogenita.

I precedenti  

Incidenti di questo tipo sono capitati anche negli ultimi anni. Lo ricorda il quotidiano La Stampa: Il più recente nel giugno 2017 a Castelfranco di Sopra, in provincia di Arezzo, a una bambina di 18 mesi che è stata dimenticata in auto dalla madre mentre quest’ultima stava andando al lavoro. Poi nel luglio 2016 un’altra neonata, anche lei di 18 mesi, morta dopo il ricovero all’ospedale Meyer di Firenze per essere stata lasciata diverse ore sul seggiolino dell’auto a Vada (Livorno) dalla propria mamma. Nel 2013 e nel 2015 altri due casi. Il primo a Piacenza, riguardante un bambino di due anni deceduto per una dimenticanza del padre. Il secondo a una neonata di 17 mesi a Vicenza, per via di entrambi i genitori. 

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.