TwitterFacebookGoogle+

Banche: Ue, stress test importanti; piano Mps in regola

(AGI) – Bruxelles, 1 ago. – Gli “stress test” condotti dall’autorita’ bancaria europea sui principali istituti di credito per verificarne la resistenza a ipotetici shock di sistema sono “un esercizio importante della nuova vigilanza” sul sistema. Lo ha sottolineato oggi la portavoce della Commissione europea Annika Breidthardt, riferendosi ai dati diffusi venerdi’ sera dall’Eba e riferiti a 51 banche, di cui 5 italiane. “Si e’ confermata la capacita’ di reagire delle banche”, ha osservato. Quanto al piano presentato sempre venerdi’ scorso dal Cda del Monte dei Paschi di Siena, la banca che ha registrato i risultati piu’ preoccupanti in occasione degli stress test, la portavoce ha confermato quanto dichiarato subito dopo l’annuncio, ovvero che “la Commissione prende nota dell’annuncio della banca che pianifica di lanciare un’operazione di raccolta di capitale privato. Tale processo e’ condotto dalle autorita’ di supervisione e dalle banche coinvolte. Questo e’ pienamente in linea con le regole Ue: ogni esigenza di capitale aggiuntiva deve essere in primo luogo raccolta sul mercato e/o da altre fonti private”. (AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.