TwitterFacebookGoogle+

Bangladesh, l'Isis minaccia nuovi attentati "morte ai crociati"

Dacca – Inneggiando al sanguinoso attentato in cui sono morti 9 italiani, l’Isis ha diffuso un video invocando la jihad in Bangladesh e minacciando nuovi attentati contro i “crociati” e le “nazioni crociate”. Nel video, che circola su Youtube da diverse ore, parlano tre che sembrano essere bengalesi: uno di loro sostiene che il gruppo non fermera’ la propria furia omicida fino a quando la ‘shariah’, la legge islamica, non sara’ instaurata sull’intero pianeta: “La ‘jihad’ che arriva in Bangladesh e’ stata promessa dal profeta Maometto. Fino d allora non smetteremo di uccidere i crociati: vinceremo oppure moriremo come martiri… Non abbiamo nulla da perdere”. Intanto, sul fronte delle indagini, la polizia ha ammesso che le ‘teste di cuoio’, nel corso del raid all’alba di sabato per liberare gli ostaggi, potrebbero aver ucciso per errore un bengalese che lavorava nel locale: scambiarono infatti Saiful Islam Chowkidar, il pizzaiolo 40enne dell’Holey Artisan Bakery, per uno dei terroristi. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.