TwitterFacebookGoogle+

Bangladesh: terroristi ricchi rampolli, niente studi in madrase

Dacca – A neanche quarantotto ore dall’eccidio in un ristorante di Dacca, emergono i profili del terroristi autori dell’azione: giovani non cresciuti in madrase, le scuole tradizionali dove si studia l’Islam e che educano al fondamentalismo, ma ricchi rampolli, che avevano frequentato istituti internazionali e rinomati. “Erano tutti ragazzi con un alto livello di istruzione ed erano andati all’università. Nessuno proveniva da una madrasa”, ha confermato il ministro dell’Interno, Asaduzzaman Khan.

Uno dei terroristi, Nibras Islam, era un giovane nato in una famiglia molto facoltosa, che di lui però aveva perso le tracce a gennaio: un ragazzo abituato a frequentare gli ambienti bene della società bengalese molto polarizzata, con la possibilità di entrare in contatto anche con qualche vip. In un video si vede Nibras con una starlette di Bollywood, Shraddha Kapoor, e che esulta perche’ le ha stretto la mano: “Sei bella”. In un altro si vede il giovane in auto con i suoi amici, che parla un inglese perfetto, e scherza. Il suo profilo Facebook racconta che aveva studiato in Malaysia, alla Monash University, ma anche in uno degli atenei piu’ rinomati del Paese, la Northsouth University. Il suo ultimo tweet, datato dicembre 2014, è un inno all’amore e all’amicizia: “La felicità è stare con chi si ama: e con gli amici che hai perso”. Un altro è un omaggio a un ignoto interlocutore (una donna?): “Apprezza tutto nella vita. Grazie per esserci sempre per me. Felice per te. Sempre stato. Spero tu abbia tutto cio’ che meriti”.

Ma anche gli altri componenti del commmando, tutti poco piu’ che adolescenti, tra i 20 e i 21 anni, provenivano da famiglie benestanti ed erano passati attraverso alcune delle scuole piu’ esclusive della città, la Scholastica e la International Turkish Hopes School. E allora come e’ avvenuto l’ingresso nel fondamentalismo? Interrogato sul perche’ fossero diventati estremisti, il ministro Khan ha risposto: “Ormai e’ diventata una moda”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.