TwitterFacebookGoogle+

Bangladesh, uccisa la 'mente' dell'attacco al ristorante di Dacca

Dacca – La polizia del Bangladesh ha ucciso tre terroristi tra cui Tamin Chowdhury, considerato la ‘mente’ dell’attacco del 1 luglio scorso all’Holey Artisan restaurant di Dacca in cui sono morte 22 persone tra cui nove italiani. Lo ha reso noto il funzionario di polizia Sanwar Hossain spiegando che l’operazione si e’ svolta a Narayanganj, cittadina a 25 chilometri a sud di Dacca. Chowdhury, ritornato dal Canada nel 2013, e’ anche considerato il leader del gruppo estremista bandito nel Paese Jmb, Jamayetul Mujahideen Bangladeshi a cui si attribuisce l’attentato. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.