TwitterFacebookGoogle+

Benigni in campo per il Si', "il No peggio di Brexit"

Roma – E’ “indispensabile” che vinca il Si’ al referendum costituzionale del 4 dicembre, perche’ se dovesse prevalere il No sarebbe “peggio della Brexit”. Parola di Roberto Benigni che alla lettura dei 12 principi fondamentali della Carta ha dedicato una serata su Rai Uno, il 17 dicembre 2012, intitolata ‘La piu’ bella del mondo’. L’attore, intervistato da Le Iene, ha ricordato che “i costituenti stessi hanno auspicato una riforma della seconda parte” della Costituzione e ha aggiunto che comunque, dopo la vittoria del Si’, “ci sara’ sempre il modo di migliorarla”.

Oltre a Benigni, nel mondo della cultura e dello spettacolo sono scesi in campo per il Si’ l’attrice Stefania Sandrelli, la scrittrice Susanna Tamaro, lo scrittore Federico Moccia, il filosofo Umberto Galimberti. Voteranno ‘No’ il premio Nobel Dario Fo, l’attore e compositore Moni Ovadia, l’attore Toni Servillo e la cantante Fiorella Mannoia. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.