TwitterFacebookGoogle+

Bevande gassate aumentano rischio infarto

(AGI) – Londra, 2 set. – Un elevato consumo di bibite gassate
puo’ aumentare il rischio infarto e ictus. Lo ha scoperto uno
studio della Fukuoka University (Giappone), presentato al
congresso dell’European Society of Cardiology. I ricercatori
hanno analizzato le abitudini di consumo di 800mila pazienti
rianimati dopo un arresto cardiaco nel corso di un periodo di
sei anni. Dopo aver chiesto ai pazienti quali e quante bibite
hanno consumato, gli studiosi hanno trovato un legame con gli
attacchi di cuore e il consumo di bevande gassate. Tuttavia,
non vi e’ alcun legame con le altre bevande come il te’ verde,
il te’ nero, il caffe’, il cacao,il succo di frutta, il latte e
l’acqua minerale. “Le bevande o le bibite gassate hanno spesso
dimostrato di aumentare il rischio di sindrome metabolica e le
malattie cardiovascolari”, ha detto Keijiro Saku, autore dello
studio. “L’acido nelle bevande gassate potrebbe svolgere un
ruolo importante in questa associazione”, ha concluso.

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.