TwitterFacebookGoogle+

Big Ben ha detto stop, il silenzio durerà quattro anni. Ecco perché

Più di un migliaio di persone si è radunato oggi a mezzogiorno, a Londra, davanti al Parlamento per ascoltare in religioso silenzioso i dodici ultimi rintocchi battuti dal Big Ben, la campana più grande dell’iconico orologio della torre del palazzo di Westminster. La sua “voce” non sarà infatti più ascoltata per quattro anni, a causa del forzato silenzio dovuto ai lavori di ristrutturazione cui l’orologio sarà sottoposto.

Parlamentari, turisti e residenti si sono affollati per ascoltare i rintocchi, aspettando il dodicesimo per rendere spontaneo omaggio con un applauso scrosciante.

Un coro di proteste per il monumento icona

Alta 96 metri, la torre vittoriana è uno dei monumenti più fotografati della Gran Bretagna e deve sottoporsi a un “ringiovanimento” che costerà 29 milioni di sterline (pari a 31,7 milioni di euro). Anche se la campana resterà silente, l’orologio continuerà a funzionare con regolarità per la durata dei lavori grazie a un meccanismo elettrico sostitutivo, e almeno uno dei suoi quattro quadranti resterà sempre visibile.

Negli ultimi giorni, non solo i londinesi e i turisti ma diversi parlamentari hanno protestato per il lungo silenzio imposto all’emblema nazionale britannico, e scontento è stato espresso anche dal primo ministro Theresa May. Non si esclude pertanto che i tempi per riascoltare la storica campana – che pesa ben 13,7 tonnellate e ‘lavora’ da 158 anni – siano abbreviati rispetto alla data del 2021, o quantomeno che suonerà nelle principali solennità.

Il silenziamento del Big Ben è ritenuto necessario per tutelare l’udito del personale che opererà nella torre.

Sull’origine del nome Big Ben per designare la grande campana ci sono due teorie: la prima vuole che l’appellativo derivi da sir Benjamin Hall, primo direttore dei lavori dal 1855 al 1858; la seconda si rifà al nome di Ben Caunt, un pugile campione dei pesi massimi negli anni ’50 dell’Ottocento. La prima ipotesi pare agli storici più attendibile. La Elizabeth Tower, che sorge all’angolo nord-est del Parlamento e ospita il Big Ben, fu completata nel 1859 e l’orologio cominciò a funzionare il 31 maggio, mentre la colossale campana produsse i primi rintocchi l’11 luglio successivo.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.