TwitterFacebookGoogle+

Bilancio ufficioso, tra 275 e 280 vittime

Roma- E’ finora intorno a 275, ma potrebbe anche essere di 280, il numero di vittime del terremoto nell’Italia centrale. La gran parte nell’area di Amatrice, considerando i 49 di Arquata del Tronto e Pescara del Tronto, nella provincia di Ascoli, e gli 11 di Accumoli, in provincia di Rieti. Nelle ultime ore sono state recuperate altre salme, ma sarebero stati individuati altri corpi privi di vita al cui recupero si sta gia’ procedendo con molta cautela per non mettere a repentaglio l’incolumita’ degli operatori, vigili del fuoco e componenti del soccorso alpino. E’ quanto apprende l’AGI mentre sono ancora in corso le ricerche dei vigili del fuoco e del Soccorso alpino e spelologico nelle zone piu’ inaccessibili, a causa delle macerie, nell’abitato di Amatrice o nelle sue numerose piccole frazioni.

Il dato manca della conferma ufficiale del Dipartimento della Protezione civile, che in questi casi segue una procedura ben definita e rigida prima di ufficializzare numeri. Da segnalare che un’area di Amatrice e’ stata ancor piu’ interdetta e considerata come una sorta di ‘zona rossa’ rafforzata, e non si esclude che si tratti della zona dove si ritiene che sia concentrata la gran parte di persone che mancano all’appello e la cui sorte e’ da verificare. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.